Istituto
Laboratori
Azienda Agraria
Museo Agricoltura
Come arrivare
I Successi dello Zanelli
Dicono di noi
P.T.O.F.
Sicurezza
Popolazione scolastica
Organico
Esami di stato
Antonio Zanelli
Amministrazione
Circolari
Albo OnLine
Organigramma
Bilancio
Incarichi esterni
Acquisti beni
Bandi di gara
Contrattazione integrativa
Regolamenti
Amministrazione Trasparente
Organi Collegiali
Codice personale scuola
Corsi
Schema Corsi
Liceo Scientifico opz. Scienze applicate
Tecnico produzioni e trasformazioni
Tecnico gestione ambiente e territorio
Tecnico viticoltura ed enologia
Professionale servizi per l'agricoltura
Tecnico Chimica e biotecnologie Sanitarie
Servizi
Comunicazioni
Scuola - Famiglia
Orario definitivo
Corsi di recupero
Libri di testo
Programmazioni iniziali
Modulistica
Graduatorie supplenze
Uffici Segreteria
Orario ricevimento Docenti
Progetti
Progetti corrente A.S.
Bellacoopia
IeFP
Micropropagazione
Legalità - Lotta mafie
Scuola - Teatro
Life Rinasce
Certificazione linguistica
Valutatori
Progetto Bonifica
Giochi della Chimica
Olimpiadi Informatica
Olimpiadi della Fisica
Olimpiadi delle Scienze
Ippoterapia
Archivio storico
Iniziative
Visite Scuole Medie
Scuola Aperta
Fattorie didattiche
Giorno memoria
Viaggio memoria
Archivio storico
Prodotti
Lambrusco Vigna Migliolungo
Staff
Dirigente Scolastico
Docenti
Segreteria
Assistenti Tecnici
Collaboratori Scolastici
Orario ricevimento Docenti
Studenti
Orientamento Universitario
PhotoGallery
Scuola lavoro
Sport
Atletica
Tennis Tavolo
Calcio e Calcio a 5
Nuoto
Pallavolo
Tennis
Pesca
Sci
Danza
Scacchi
Links
Scuole ed Enti
 


Nato a Chieve (Cremona) nel 1825, si laureò in legge presso la Regia Università di Pavia. Nominato, inizialmente, professore di statistica, economia e legislazione rurale presso la scuola Agraria di Lodi si trasferì, poi, a Sondrio, dove assunse l'incarico di Presidenza del locale Istituto Industriale, passando successivamente ad insegnare ad Udine dove si dimostrò anche uno dei più validi collaboratori del Bollettino della Società d i Agraria Friulana. La sua preparazione e la sua capacità fecero si che quando si pensò di ampliare l'insegnamento dell'agricoltura in provincia di Reggio si volle affidare a lui tale compito. Fu inizialmente insegnante di agronomia all'Istituto Tecnico (1871), successivamente venne nominato direttore dello Stabilimento Sperimentale di Zootecnia (1874) ed, infine, divenne Direttore della Regia Scuola di Zootecnia e Caseificio (1879) e come tale favorì la diffusione della Pezzata nera olandese, tra i bovini, e impresse un nuovo indirizzo alla suinicoltura operando l'incrocio di sostituzione dei suini locali con la razza Large White. Il merito del Prof. Antonio Zanelli fu quello di istaurare indirizzi zootecnici più razionali e di far assurgere la zootecnia italiana ad un più alto livello scientifico e tecnico. Fu Cavaliere della Corona d 'Italia ed in seguito Ufficiale dello stesso ordine; venne nominato anche, Cavaliere dell' Ordine dl S. Maurizio e Lazzaro.
Ricevette numerosi incarichi dal governo tra cui quello di Delegato per la scoperta e la sorveglianza della filossera, di Giurato alle esposizioni di Vienna e Parigi e compilò per incarico del Ministero numerosi progetti relativi a soggetti di Agraria e di Zootecnia. Morì nel 1894

Dimensione carattere piccoloDimensione carattere medioDimensione carattere grande