Istituto
Laboratori
Azienda Agraria
Museo Agricoltura
Come arrivare
I Successi dello Zanelli
Dicono di noi
P.T.O.F.
Sicurezza
Popolazione scolastica
Organico
Esami di stato
Antonio Zanelli
Amministrazione
Circolari
Albo OnLine
Organigramma
Bilancio
Incarichi esterni
Acquisti beni
Bandi di gara
Contrattazione integrativa
Regolamenti
Amministrazione Trasparente
Organi Collegiali
Codice personale scuola
Corsi
Schema Corsi
Liceo Scientifico opz. Informatica
Liceo Scientifico opz. Scienze applicate
Liceo Scientifico quadriennale
Tecnico produzioni e trasformazioni
Tecnico gestione ambiente e territorio
Tecnico viticoltura ed enologia
Professionale servizi per l'agricoltura
Tecnico Chimica e biotecnologie Sanitarie
Servizi
Comunicazioni
Scuola - Famiglia
Orario definitivo
Corsi di recupero
Libri di testo
Programmazioni iniziali
Modulistica
Graduatorie supplenze
Uffici Segreteria
Orario ricevimento Docenti
Progetti
Progetti corrente A.S.
Bellacoopia
IeFP
Micropropagazione
Legalità - Lotta mafie
Scuola - Teatro
Life Rinasce
Certificazione linguistica
Valutatori
Progetto Bonifica
Giochi della Chimica
Olimpiadi Informatica
Olimpiadi della Matematica
Olimpiadi della Fisica
Olimpiadi delle Scienze
Ippoterapia
Archivio storico
Iniziative
Visite Scuole Medie
Scuola Aperta
Fattorie didattiche
Giorno memoria
Viaggio memoria
Archivio storico
Prodotti
Lambrusco Vigna Migliolungo
Staff
Dirigente Scolastico
Docenti
Segreteria
Assistenti Tecnici
Collaboratori Scolastici
Orario ricevimento Docenti
Studenti
Orientamento Universitario
PhotoGallery
Scuola lavoro
Sport
Atletica
Basket
Tennis Tavolo
Calcio e Calcio a 5
Nuoto
Pallavolo
Tennis
Pesca
Sci
Danza
Scacchi
Links
Scuole ed Enti
 


VISITA SOCIETA' AGRICOLA FAVA

Mercoledì 18 aprile 2018 , la 2C indirizzo Tecnico Agrario, accompagnata dai Proff. Berriola, Dall’Aglio e Mammi, ha visitato l’azienda agricola Fava Dino e Figli, a Meletole di Castelnovo Sotto. Importante la presenza di Matteo Fava, guida speciale per il gruppo, essendo lui parte della classe e figlio del proprietario dell’azienda. Inserita nel percorso di orientamento per la scelta d’indirizzo, l’uscita è stata organizzata per conoscere il settore dell’allevamento e della produzione e si è aggiunta all’uscita di marzo alla cantina di Arceto e al vivaio Mazzini di Gavasseto. L’azienda agricola Fava Dino e Figli coltiva foraggio, mais, prato, non fa viticultura, irriga tramite la bonifica ma…è interessante perché utilizza i robot per la mungitura di 200 capi e la pulizia della stalla. I nonni Fava ricordano la loro storia, non dimenticano di aver iniziato con sei mucche e una piccola stalla e oggi sono orgogliosi di mostrare un’azienda rinnovata dalla tecnologia e presentata dal figlio con dovizia di particolari che interessano i giovani visitatori. La mungitura avviene grazie al lavoro dei robot della società Lely, questi invogliano le vacche ad avvicinarsi, massaggiano le mammelle con apposite spazzole, attaccano le tettarelle e convogliano il latte in un primo contenitore che lo analizza. Se l’analisi del latte rileva problemi, il latte interessato viene isolato e la vacca che lo ha prodotto viene immediatamente curata in una sala di mungitura appartata. Questo permette all’allevatore di non trascurare i suoi animali e di curarli tempestivamente senza aggravarne le condizioni. In caso di allarme, il robot, attraverso l’applicazione dedicata, invia una notifica all’allevatore per richiamarne l’attenzione e risolvere il problema (ad esempio una mastite). Il “latte buono” è raccolto nella cisterna per essere poi trasportato al caseificio. Attualmente in azienda sono attivi 4 robot, uno dei quali, per un mese, partecipa ad un progetto voluto dal Consorzio del Parmigiano Reggiano: sperimentare la mungitura continua durante la giornata, un tipo di mungitura che si può considerare “libera”, autogestita dalla vacca. Al termine della prova si valuterà il risultato quantitativo e qualitativo del latte prodotto. Per la mungitura robotizzata, le vacche indossano un collare che permette al robot di identificare ogni animale con un numero, l’attività specifica in svolgimento e il battito del rumine. La stalla è ben aerata per dissipare il calore e la luce è calibrata in modo da risultare bianca durante il giorno e rossa durante la notte. Così curate, le vacche godono di un elevato grado di benessere, evidente dal clima silenzioso della stalla movimentato soltanto dalla presenza discreta del robottino che avvicina il cibo alle vacche e, autonomamente, ricarica le sue batterie per riprendere senza sosta il percorso nelle due stalle. Il signor Fava afferma che la rilassatezza e la cura delle vacche, trattate in maniera robotizzata, ha portato ad una maggiore produzione di latte e ad un impiego diverso degli addetti in azienda, sollevandoli dai lavori più pesanti o ripetitivi. La famiglia Fava ha accolto la classe con un gustoso buffet nel quale primeggiava una punta di formaggio, stagionato 24 mesi, della latteria “La Grande”, visitata anch’essa nella stessa giornata. La visita si è conclusa con la nascita di un bellissimo vitellino: la classe ha partecipato con meraviglia a questo inaspettato dono della natura!

Dimensione carattere piccoloDimensione carattere medioDimensione carattere grande

la visita alla ditta Fava della 5C
19 ottobre 2017